Mobilità, nuovi scuolabus con il Pon Metro

ASSE 2

Sostenibilità dei servizi
pubblici e mobilità

Saranno in totale 13 (dieci nell’immediato, altri tre in una seconda fase) i nuovi scuolabus comunali assegnati ad Atam, griffati Mercedes che andranno a rafforzare il parco mezzi destinato al trasporto degli studenti reggini.
Un ulteriore investimento di circa un milione di euro sull’asse mobilità, grazie ai fondi del Pon Metro, il programma europeo sulle politiche di coesione, che consente l’immissione di veicoli nuovi in città, provvisti di ogni comfort e di tutti i dispositivi previsti dalle vigenti normative in materia di trasporto di persone con disabilità.
Oggi a Palazzo San Giorgio la firma del contratto di fornitura alla presenza del sindaco Falcomatà, degli assessori Marino e Anna Nucera, del consigliere Gangemi e dei vertici di Atam.
“Lo sblocco di queste risorse Pon Metro rappresenta il coronamento di una vera e propria battaglia politica e tecnica che l’amministrazione comunale e l’assessorato ai Trasporti, guidato da Giuseppe Marino, hanno condotto in sede comunitaria con l’Agenzia per la Coesione nel corso dei comitati di sorveglianza” – ha detto il sindaco Giuseppe Falcomatà – per restituire garanzia di sicurezza e certezza alle famiglie e agli studenti”.


“Originariamente infatti – ha spiegato l’assessore Marino, assessore delegato all’ attuazione del Pon Metro a Reggio Calabria – le risorse del Pon Metro non consentivano di intervenire sugli scuolabus poiché tale servizio non veniva considerato spesa ammissibile nel quadro del trasporto pubblico locale”.
Ricorda Marino “L’intervento appariva urgente, come più volte evidenziato dallo stesso assessorato all’istruzione guidato da Anna Nucera, all’inizio del mandato il parco mezzi scuolabus versava in condizioni di totale inadeguatezza potendo contare solo su veicoli vecchi e ormai superati. Il percorso che abbiamo intrapreso, in stretta sinergia con l’Atam, ci ha consentito di realizzare un risultato di grandissimo rilievo, ovvero la modifica degli indirizzi operativi del Pon Metro in materia di pianificazione e programmazione delle risorse da destinare a questo importante segmento del trasporto locale. Tale modifica, peraltro, ha interessato tutte le altre città metropolitane beneficiarie dei fondi Pon Metro, che hanno visto in Reggio Calabria un modello di riferimento virtuoso sotto il profilo della gestione strategica delle risorse comunitarie”.
Le risorse del Pon Metro in città pertanto aggiungono al parco veicoli dei 25 mezzi già in strada, questi ulteriori innesti che saranno consegnati- come la ditta costruttrice ha assicurato- in via graduale in modo da compensare e integrare il servizio del trasporto scolastico in corso d’opera.
Reggio Calabria 15 febbraio 2019